mercoledì 16 gennaio 2013

Gianni Rodari - Un uomo in cielo






In rotta per Aldebaran 
la vedetta gridò: 
- Capitano, un uomo in cielo! - 
L'astronave si fermò. 
Fu ripescato il naufrago: 
era un giovane idraulico 
di Paderno Dugnano, 
caduto all'insù 
dal balcone del terzo piano 
in una notte di luna 
per il peso della testa 
troppo gonfia di sogni. 
Gli facemmo gran festa, 
rispose a ogni domanda. 
Dopo cena il nostromo 
gli dette la sua branda. 



Nessun commento:

Posta un commento